domenica 10 giugno 2012

Olivetti Quaderno



Processore: NEC V30HL
Velocità di clock: 16MHz
RAM: 1MB (640KB + 360KB LIM espanso)
Sistemi operativi:  Olivetti MS-DOS
Schermi: LCD 14 x 10.5 cm, DCGA
Risoluzione gra! ca: 640 x 400
Hard disk: 20MB
PCMCIA: slot Type II
Batterie: 6 pile AA o batteria Ni-Cad 7.2V
Peso: 1050 gr (210 x 148 x 32 mm)
Progetto: Ugo Carena
Design: Mario Bellini e Hagai Shvadron


Il quaderno è stato un subnotebook caratterizzato dalle dimensione molto ridotte,
equivalenti al formato A5. Si tratta di un computer compatibile con lo standard MS-DOS
basato su un processore V30 a 16mhz quindi un elaboratore di classe xt. Sul retro del
display LCD erano presenti dei tasti che uniti al software fornito permettevano di utiliz-
zarlo come registratore digitale. L’autonomia, molto buona viste le dimensioni e l’utilizzo
di batterie NiCd, raggiungeva le tre ore. Questo era possibile anche grazie all’utilizzo di
un display non retroilluminato a matrice passiva.
Il quadermo è stato il precursore dei netbook che 15 anni dopo hanno invaso il mercato.

Nessun commento:

Posta un commento