sabato 30 giugno 2012

MOS KIM-1

Anno 1975 
Processore: MOS 6502
Velocità di clock: 1 MHz
ROM: 2KB
RAM: 1152 byte
Schermo: display LED a segmenti
UI di input tastiera a 29 tasti
Porte 2 porte seriali
Prezzo di lancio: $250








martedì 26 giugno 2012

Lena Söderberg (Lenna Sjööblom)

Lena, nata nel 1952, è stata una modella e playmate.  La sua fama deriva dall'essere stata immortalata nella pagina centrale di playboy del novembre 1972, numero più venduto di tutti i tempi.

Un ritaglio della dimensiondi 512x512 di tale fotografia fu utilizzato come immagine di esempio per una conferenza sulla compressione delle immagini allo USC Signal and Image Processing Institute.

Da allora il viso di Lena è diventato una sorta di standard de facto per gli algoritmi di compressione delle immagini, e la stessa modella è  una celebrità  tra i matematici.


Il celeberrimo ritaglio.


Lena qualche anno dopo



Per saperne di più:
http://photoshopnews.com/2007/04/24/geek-love-the-lenna-story/
http://ndevilla.free.fr/lena/
http://www.cs.cmu.edu/~chuck/lennapg/lenna.shtml

lunedì 25 giugno 2012

Windows 98

Il 25 giugno 1998  Microsoft rilascia sul mercato  il sistema operativo "Windows 98".



Durante la presentazione  del nuovo prodotto si verifica un "blue screen of death" sotto gli occhi dell'amministratore delegato di microsoft Bill Gates.




domenica 24 giugno 2012

Magnavox Odyssey


Il 24 giugno 1972 è comparsa sul mercato la prima console domestica per videogiochi. Il primo prototipo di Ralph Baer risale al 1966;  la console rimase in vendita fino al 1975.

venerdì 22 giugno 2012

Compleanno di Konrad Zuse

Il 22 giugno 1910 nasce a Berlino Konrad Zuse, uno dei pionieri dell'informatica.
Nel 1938 costruì quello che è da molti considerato il primo computer moderno, dotato di unità di calcolo in virgola mobile e programmabile.


mercoledì 20 giugno 2012

Entra in famiglia il calcolatore elettronico

Riportiamo un interessante articolo tratto da "Scienza e vita" del giugno 1979, che illustra all'"uomo della strada" come il "computer personale" sarebbe sentrato nell'uso quotidiano.
"Questi computer sono in grado di fare tutto, basta saperli programamre", illustra il dott.Hazan, ed in un riquadro ci vengono dati i primi rudimenti di BASIC, la lingua del calcolatore.
In un aneddoto ci viene raccontato di come un ricco armatore si innervosisca quando non riesce a battere a scacchi il suo PET, a dimostrazione di come la potenza di calcolo stia facendo progressi assai rapidi.
Infine l'articolo spiega come il mercato offra soluzione per tutte le tasche: dall'economico Nascom 1 all'avveniristico PET (ancora lui) installabile come computer di bordo sulla lussuosa Jaguar.







lunedì 18 giugno 2012

IMac G3


Processore: PowerPC 750
Velocità di clock: 350/500 MHz
ROM: da 1 a 3 MB
RAM: Max 512 MB, 2 slot RAM da 10 ns
Sistemi operativi:  System 9.1
Schermi: CRT 15” RGB
Risoluzione grafica: 1024 X 768 24 bit
8 MB SGRAM ATI RAGE 128 pro
Audio: Uscita audio a 16 bit stereo
 Ingresso audio a 16 bit stereo
Drive incorporati CD-ROM/CD-RW
Porte  2 USB, FireWire, Ethernet 10/100, Modem
Hard disk: 10/20 GB
Prezzo di lancio $ 999-1.499



Imac è stato un computer che con le sue scelte progettuali ha infuenzato molto il mercato dell’epoca. Si tratta di un computer All-in-one caratterizzato da un estetica ricercata he con l’uso di colori e plastiche traslucide creerà una tendenza seguita anche da altri roduttori. L’hardware è studiato principalmente per l’utilizzo di Internet è assente il lettore di floppy che a partire da questo modello sparirà dalle macchine Apple e le possibiltà di espansione sono limitate alle due interfacce USB presenti. Con l’Imac prende forza il concetto di computer non più strumento per tecnici-professionsti ma elettrodomestico per l’utente comune. Tutto dall’estetica informale al sistema ardware entrocontenuto al sistema operativo amichevole nasconde molti aspetti che l’epoca allontanavano chi doveva acquistare il primo computer.

domenica 17 giugno 2012

Olivetti M20



Processore: Zilog Z8001
Velocità di clock: 4MHz
RAM: 128kB espandibile fino a 512kB
ROM: 8kB contenente il bootloader ed alcune funzioni di I/O
Sistemi operativi: PCOS, CP/M8000, MS-DOS (con l’adattatore APB 8086)
Schermi: Bianco e nero, verde, ambra, 4 o 8 colori
Risoluzione grafica: 512x256 pixel
Griglia di testo: 80x25 oppure 64x16 caratteri
Drive per floppy:  Uno o due da 160kB-320kB-640kB in formato 5”1/4
Hard disk: 11.5MB Winchester opzionale
Interfacce di serie: RS232 e Parallela (Centronics), con connettori proprietari
Interfacce opzionali: Doppia RS232 (normale e current-loop) e IEEE488



L’Olivetti M20 era un pc dotato di caratteristiche interessanti per l’epoca, la sua cpu era a 16 bit, la grafica a colori e ad alta risoluzione , era dotato di due floppy disc da 5 pollici e un quarto ed opzionalmente poteva montare un hard disc. A causa della sua incompatibilità con l’MS-DOS (aggiunta successivamente attraverso una scheda aggiuntiva contenente un 8086) non incontrò il favore del mercato.
Era disponibile in due versioni
orientate rispettivamente ad applicazioni scientifiche e gestionali.

giovedì 14 giugno 2012

Univac I



14 giugno 1952:
Entra in servizio il primo computer commerciale al mondo, lo UNIVAC I, venduto alla modica cifra di un milione di dollari. Questo primo esemplare è installato presso lo U.S. Census Bureau.
In seguito ne saranno cotruiti 46 esemplari, venduti  ad enti pubblici e grandi aziende.


lunedì 11 giugno 2012

Salviamo i suoni in via d'estinzione


All'indirizzo http://savethesounds.info/ è "visitabile" un curioso museo virtuale dedicato alla preservazione dei suoni di apparecchi elettronici oramai obsoleti.
I più vecchi di noi ricorderanno il rumore dei videoregistratori a nastro, i suoni degli arcade come pacman o frogger, ma anche rumori più vicini nel tempo, come i suoni d'avvio o di notifica di windows.
Con il progredire della tecnologia tutti questi suono sono destinati ad essere perduti... ma non disperiamo. L'intraprendente Brendan Chilcutt si sta dando da fare per raccoglierli e catalogarli.


domenica 10 giugno 2012

Olivetti Quaderno



Processore: NEC V30HL
Velocità di clock: 16MHz
RAM: 1MB (640KB + 360KB LIM espanso)
Sistemi operativi:  Olivetti MS-DOS
Schermi: LCD 14 x 10.5 cm, DCGA
Risoluzione gra! ca: 640 x 400
Hard disk: 20MB
PCMCIA: slot Type II
Batterie: 6 pile AA o batteria Ni-Cad 7.2V
Peso: 1050 gr (210 x 148 x 32 mm)
Progetto: Ugo Carena
Design: Mario Bellini e Hagai Shvadron


Il quaderno è stato un subnotebook caratterizzato dalle dimensione molto ridotte,
equivalenti al formato A5. Si tratta di un computer compatibile con lo standard MS-DOS
basato su un processore V30 a 16mhz quindi un elaboratore di classe xt. Sul retro del
display LCD erano presenti dei tasti che uniti al software fornito permettevano di utiliz-
zarlo come registratore digitale. L’autonomia, molto buona viste le dimensioni e l’utilizzo
di batterie NiCd, raggiungeva le tre ore. Questo era possibile anche grazie all’utilizzo di
un display non retroilluminato a matrice passiva.
Il quadermo è stato il precursore dei netbook che 15 anni dopo hanno invaso il mercato.

venerdì 8 giugno 2012

Wreck-It Ralph

Il nuovo film disney  è ricco di riferimenti a videogame del passato.  
Un vero film per retrogamers!



Ecco il trailer

giovedì 7 giugno 2012

Alan Turing

7 giugno 1954: Muore suicida, a 41 anni, Alan Turing.
Nel 1952 era stato arrestato a causa della sua omosessualità e obbligato a "curarsi" con   gravissimi effetti collaterali

Turing ha dato fondamentali contributi allo sviluppo dell'informatica.  Durante la seconda guerra mondiale ha lavorato con i servizi segreti per la decrittazione dei messaggi cifrati tedeschi, aiutando lo sforzo bellico come pochi altri.



mercoledì 6 giugno 2012

Dopo il DEF 2012

Un breve post per ringraziare i volontari che hanno speso tempo e fatica per rendere possibile la partecipazione del MuPIn al DEF 2012.

Ottimo lavoro ragazzi!
Prima del festival

Dopo il festival


domenica 3 giugno 2012

Arrivederci a presto


Si è concluso il Digital Experience Festival 2012.
Ringraziamo il numeroso pubblico che ha visitato le nostre installazioni, i volontari che hanno curato l'allestimento e tutto il personale dell'organizzazione.
Appuntamento a tutti per l'anno prossimo.